Home · _TOPICS · Le nostre Case · _DDOWNLOADS · _WEBLINKS   
ROG Prov C N
· Home
· Archivio articoli
· Articoli odierni
· Cerca
· Contattaci
· Documenti
· Le nostre CASE
· Sondaggi
· Stampa Articoli
· Top 10
· Utente Registrato
· Web Links

Cerca



PROGRAMMA AUDIOVISIVO




Spunti di riflessione
e approfondimento
sulla "Parola"
nel giorno del Signore


Scegli la puntata:
ARCHIVIO FINO AL 28/08/2016


PUNTATE DAL 04/09/2016


QUMRAN




Maranatha




LODI MATTUTINE e VESPRI su




CLICCANDO QUI
tutti i giorni potrai seguire le nostre produzioni:

alle ore 7.10
le lodi mattutine;

alle ore 18.15
i vespri.


Benvenuto su PADRI ROGAZIONISTI   Provincia Italia Centro-Nord

Attualità: PADOVA. SEDE DELLA PROVINCIA. INDIZIONE DELLA VISITA CANONICA ALLE COMUNITA’
Postato da mado il Giovedì, 24 novembre @ 16:24:37 CET

Il Superiore Provinciale, nella Solennità di tutti i Santi ha comunicato alle Comunità l’avvio della Visita Canonica come prevede la nostra normativa. La Visita prenderà avvio nei primi giorni di febbraio 2017, seguendo il calendario indirizzato a tutte le comunità religiose, e si concluderà prima delle feste pasquali con la celebrazione dell’Assemblea Provinciale prevista per il 31 marzo presso la comunità di Firenze. Il P. Provinciale, nel chiedersi quale significato prezioso può soggiacere in questo importante appuntamento e valutate le ragioni, invita i confratelli a viverla improntandola «all’insegna di un reciproco affidarsi e confidarsi, in un veritiero racconto sulle inquietudini che subiamo e i sogni che coltiviamo, al fine di rispondere responsabilmente alle attese della Chiesa e del Regno di Dio e a ciò che noi stessi siamo oggi con le nostre persone, le limitazioni di ognuno, le stanchezze, le incomprensioni e le crisi di ogni ordine e grado. … Dovremmo quindi procedere con un giusto e sereno ragionamento considerando però che le tante analisi istologiche che tentiamo nei nostri discorsi ci fanno correre il rischio di rendere apotropaico il nostro pensiero, bloccando fin dal nascere ogni qualsivoglia movimento di spinta in avanti. Tutti stiamo subendo questo innegabile momento di passaggio e nessuno, soprattutto quelli che tra noi sono entrati da adolescenti nella Congregazione, poteva presagire gli scenari che si impongono oggi davanti agli occhi. Pertanto siamo chiamati ad amare la vita più di quanto la vita ami noi. E lo stesso si può dire per la vita consacrata».

=> Leggi Tutto... | Attualità 47 letture.

Attualità: PADOVA. SEDE DELLA PROVINCIA. ARRIVI E PARTENZE
Postato da mado il Giovedì, 24 novembre @ 16:15:47 CET

Grati al Signore per il dono dei confratelli, apprendiamo con gioia che il P. Generale, P. Bruno Rampazzo, ha disposto il trasferimento giuridico nella nostra Provincia Sant’Antonio del P. Carmelo Capizzi al quale diamo il benvenuto attraverso questa comunicazione. Siamo sicuri che l’esperienza umana e sacerdotale del nostro confratello sarà di ricchezza per la nostra Provincia nell’obbedienza che il P. Provinciale gli assegnerà. Nel frattempo siamo anche ben lieti di poter rispondere positivamente all’invito dello stesso Superiore Generale, il quale, ha richiesto la collaborazione del P. Riccardo Pignatelli presso la Curia Generale di Roma, inserendolo nella commissione per le traduzioni a servizio dell’intera Congregazione. L’ottima conoscenza della lingua francese ma soprattutto la sua comprovata fedeltà alla vita sacerdotale, rogazionista e missionaria sarà di ulteriore impulso affinchè il Carisma del Rogate possa esser maggiormente conosciuto nelle terre di missione di lingua francese.

=> Leggi Tutto... | Attualità 47 letture.

Attualità: PADOVA. SEDE DELLA PROVINCIA. CONCLUSI I CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE 2016
Postato da mado il Lunedì, 24 ottobre @ 15:50:11 CEST

Dal 12 al 19 Settembre a Ischia, e dal 17 al 22 ottobre a Morlupo si sono tenuti i due Corsi di Formazione Permanente che annualmente la Provincia Sant’Antonio di Padova organizza per i Confratelli. Un’opportunità di “formazione continua”, come raccomanda la nostra normativa, ma anche un momento di sosta dalle attività e di relax personale, di incontro e condivisione fraterna sui temi della Provincia, al di fuori dei ritmi stringenti di una ferialità lavorativa talvolta frenetica e ansiogena. Quest’anno al centro delle riflessioni è stato il tema: “Attraversare il conflitto. Le nostre Comunità: luoghi di inter-esse, conflitti, dialogo”. L’argomento è stato affrontato sul versante culturale, con un excursus tra Bibbia, storia della spiritualità e letteratura (p. Luciano Cabbia); dal punto di vista teologico e pastorale, particolarmente in riferimento alla rivoluzione della misericordia proposta da Papa Francesco (p. Giuseppe Ciutti); dal versante formativo, in considerazione dei conflitti relazionali e delle dinamiche positive che occorre innescare nei rapporti tra le persone che vivono in comunità (p. Gaetano Lo Russo); e secondo un approccio psicologico che prende in considerazione la parola e le parole come vero antidoto ai conflitti (prof. Simone Olianti). Largo spazio è stato dato al dibattito, agli interventi, e alle suggestioni che hanno coinvolto e interessato i Confratelli provenienti dalle varie Case della Provincia, in Italia e in Europa.

=> Leggi Tutto... | Attualità 99 letture.

Attualità: ROMA. “QUELLA MISERICORDIA DA COMUNICARE”
Postato da mado il Mercoledì, 05 ottobre @ 15:42:46 CEST

"Quella Misericordia da comunicare. Una riflessione sull’urgenza di un annuncio che sappia utilizzare i media per condividere le risposte di misericordia promosse da religiosi e religiose". E’ il titolo del prossimo Convegno organizzato dalla CISM – USMI Area Socio-Caritative della Vita Consacrata che si terrà sabato 22 Ottobre 2016 all’Auditorium Augustinianum in Roma. Il convegno si propone due importanti obiettivi: il PRIMO è quello di invitare la Vita Religiosa a essere più presente nella cultura informatica. Il mondo digitale, chiamato anche sesto continente, ci può aiutare ad approfondire e promuovere un pensiero globale, universale, cattolico … muovendosi dalle esperienze particolari e locali. E’ urgente, non solo la conoscenza e l’uso adeguato delle nuove tecnologie di informazione e di comunicazione «per evangelizzarsi ed evangelizzare», ma soprattutto per comprendere in profondità le implicazioni antropologiche, culturali e religiose di questo grande scenario digitale. Il SECONDO è quello di mettere in rete e far fruttificare i doni, i diversi carismi di cui sono portatori gli istituti Religiosi in Italia, in uno scambio proficuo di esperienze. In una parola creare una network delle opere di misericordia raccontate dalla Vita Religiosa italiana. In allegato il PROGRAMMA, le NOTE TECNICHE e la SCHEDA D’ISCRIZIONE al Convegno.

=> Leggi Tutto... | Attualità 65 letture.

Attualità: ROMA. P. ANTONIO TISCI È TORNATO AL PADRE
Postato da mado il Mercoledì, 28 settembre @ 21:29:31 CEST

Eravamo tutti intorno a lui da giorni, parenti e confratelli, stretti nell’unico desiderio di vederlo tornare in piena salute. L’ultima volta che ho sostenuto un colloquio completo con lui eravamo a domenica 11 settembre, meno di due settimane fa. Ci siamo appartati dopo la cerimonia di ingresso del nuovo parroco nella nostra Parrocchia del Corpus Domini alla Massimina. Alla mia richiesta di unirsi agli altri per venire il giorno dopo a Ischia per la Formazione Permanente aveva opposto un doppio disagio. Il primo sull’incarico di vicario parrocchiale che avrebbe voluto lasciare già a fine mese. Il secondo sul fronte fisico perché ormai minato da un male la cui consistenza e devastazione non aveva assolutamente percepito. Dopo avergli assicurato che a fine settembre poteva mettersi a riposo ho insistito perché procedesse già da lunedì a fare degli accertamenti per scoprire le ragioni del suo evidente e costante dimagrimento. Cosa che ha accettato con molta ritrosia, ma alla fine sappiamo che ottenuta la base di ricovero si è fatto ricoverare alla Pio XI sulla Via Aurelia. Dopo meno di 24 ore i medici ci hanno dato il terribile responso: tumore al colon retto con metastasi fortemente diffuse nel fegato e con diverse tracce nei polmoni. Il terribile male, a loro detta, aveva cominciato il suo corso da almeno un anno prima. Hanno quindi suggerito un intervento urgente per estrarre la massa tumorale e poi procedere con un primo ciclo chemioterapico per fronteggiare l’aggressione e la diffusione delle metastasi. P. Antonio ha appreso dalla viva voce dei sanitari che doveva operarsi. E lo ha accettato senza discutere. Segno evidente che nell’ultimo periodo sentiva non solo disagio, ma anche dolore.
L’operazione è tecnicamente riuscita, ma dopo poche ore è iniziato un susseguirsi di eventi che hanno reso critica la situazione. Il fegato non rispondeva, in seconda battuta il fegato ormai fuori uso disturbava il funzionamento dei reni che a loro volta mostravano già un forte affaticamento. In almeno due occasioni, in momenti di lucidità, mi ha chiesto che gli fosse indotto il coma farmacologico. Gli ho sempre risposto che non era il caso di arrivare a tanto perché i sanitari avrebbero somministrato dei sedativi per farlo riposare.
Subito dopo è seguito un breve periodo di apparente miglioramento fino al subentro di una crisi respiratoria per il grave stato dei polmoni e la fatica del cuore provato già dal cattivo funzionamento dei reni. Una crisi che è durata fino alle 21,20 di ieri 27 settembre, ora in cui si è spento dopo tre giorni in cui è stato trattato solo con flebo che lo idratavano e infusioni continue di morfina. Era nel pieno del coma che aveva chiesto.
Ma questa è solo la scarna e cruda cronaca dei suoi ultimi giorni. La storia di P. Antonio Tisci è nota a tutti. . ... segue all'interno

=> Leggi Tutto... | Attualità 201 letture.

Attualità: COLLEVALENZA. … NOI, PERO’ ABBIAMO UN SOGNO
Postato da mado il Lunedì, 26 settembre @ 14:31:42 CEST

"...Noi, però, abbiamo un sogno. Dall’Amoris laetitia nuovi stili di umanizzazione nella Vita Consacrata". E’ il titolo del prossimo Convegno organizzato dalla CISM – Area animazione della Vita Consacrata che si terrà nei giorni 21-25 Novembre 2016 a Collevalenza. Il convegno si propone tra gli obbiettivi di focalizzare l’attenzione sull’impellente necessità di umanizzarsi per umanizzare. Dopo il Convegno Ecclesiale di Firenze e guardando piuttosto pensosi alla situazione drammatica mondiale con tante espressioni di imbarbarimento, con una società frantumata, con i vari soggetti anch’essi frantumati, si avverte per i consacrati l’urgenza di curare ed arricchire la qualità della dimensione umana sia della persona che delle relazioni ad intra della fraternità e ad extra, nell’ambiente e territorio nel quale si vive e si opera. Una delle impressioni e delle accuse più frequenti nei riguardi dei consacrati è che, se magari grondano di spiritualità e religiosità, tuttavia sono piuttosto scarsi di umanità. Se i nuovi scenari, con la ricchezza di prospettive inedite e la drammaticità degli eventi, sfidano a riflettere e ad agire in questa direzione, si avverte il bisogno di formarsi con nuove competenze, che aiutino la vita consacrata a sapere integrare bene ed armonicamente la dimensione spirituale-religiosa e quella umana con una matura capacità di dialogo, di ascolto, di discernimento, di gestione generativa dei conflitti in vista di un nuovo modello di crescita e di integrazione e di una nuova grammatica del vivere insieme. L’esortazione Amoris laetitia, a cui il convegno intende ispirarsi, prospetta un nuovo stile per vivere tutto questo. In allegato il PROGRAMMA, le NOTE TECNICHE e la SCHEDA D’ISCRIZIONE al Convegno.

=> Leggi Tutto... | Attualità 162 letture.

Dalle Case: MORLUPO - ROMA: INGRESSO IN NOVIZIATO E PRIME PROFESSIONI RELIGIOSE
Postato da sananani il Venerdì, 09 settembre @ 11:51:27 CEST

Nei giorni 7 ed 8 settembre le Province Rogazioniste italiane hanno condiviso la gioia di due importanti avvenimenti formativi. La sera del 7 settembre, alle 21.00, presso la Sede del Noviziato di Morlupo i giovani Peter Čarnecký (Provincia S. Antonio), Carmelo Fede (Provincia S. Annibale) e Matej Hornìk (Provincia S. Antonio) hanno iniziato ufficialmente il loro anno di Noviziato durante la tradizionale Veglia alla Bambinella. Con una cerimonia ad hoc alla quale hanno partecipato anche P. Claudio Marino, i seminaristi di Napoli e pochi amici intimi, il Maestro dei Novizi, P. Giovanni Sanavio, ha affidato simbolicamente la Regola di Vita Rogazionista ai tre candidati, accogliendoli così nel Noviziato. Al momento di preghiera è seguita un agape fraterna.

Il giorno successivo, l’8 settembre, festa della Natività della Beata Vergine Maria, alle ore 19.00, presso la Parrocchia dei SS. Antonio e Annibale Maria, Fr. Jakub Ostrożański e Fr. Vincenzo Sposato (Provincia S. Antonio) hanno concluso la loro esperienza di Noviziato e hanno emesso la loro prima Professione Religiosa. Preparatisi all’evento con un’intensa ora di preghiera e attorniati da parenti e amici provenienti dalla Polonia e da tutta Italia, Jakub e Vincenzo sono stati accolti nella Congregazione da P. Bruno Rampazzo, Superiore Generale, che ha presieduto la Liturgia. La cerimonia, egregiamente animata dai Religiosi dello Studentato, dai Neonovizi e dal Coro parrocchiale ha visto la partecipazione di numerosi confratelli e amici, tra cui il parroco di Jakub, Ks. Tadeusz Dziedzic. Durante l’omelia, il P. Generale non ha mancato di animare i neoprofessi con espressioni forti e convincenti a centrare la loro vita su Dio, il prossimo e la vita comunitaria. Dopo la celebrazione è stato offerto a tutti un momento di fraternità presso i locali della parrocchia e della Curia. (Continua all'interno con photo gallery)

=> Leggi Tutto... | Dalle Case 236 letture.

Attualità: PADOVA. SEDE DELLA PROVINCIA. P. GIUSEPPE CIUTTI NOMINATO SUPERIORE DELLA COMUNITA’ ANTONIANA DEL ROGATE
Postato da mado il Giovedì, 28 luglio @ 18:29:27 CEST

P. Gaetano Lo Russo, con lettera del 22 giugno, ottenuto il consenso del Consiglio, accertata la disponibilità del confratello, ha nominato Superiore della Comunità Antoniana del Rogate, P. Giuseppe Ciutti, trasferendolo dalla sede di Morlupo Noviziato presso l’Antoniano di Roma P. Gaetano nella lettera indirizzata al confratello gli indica che il compito al quale è stato assegnato richiede da parte sua disponibilità all’ascolto dei confratelli della comunità, promuovendo tra loro sentimenti reciproci di accoglienza e fraternità, per promuovere la partecipazione di tutti alla vita e alle attività della Casa e poter realizzare una spiritualità di comunione, all’interno della Comunità e all’esterno con la Chiesa locale.

=> Leggi Tutto... | Attualità 9387 letture.

Attualità: PADOVA. SEDE DELLA PROVINCIA. P. SILVANO PINATO NOMINATO SUPERIORE DELLA COMUNITA’ DI DESENZANO DEL GARDA
Postato da mado il Giovedì, 28 luglio @ 18:28:49 CEST

Il P. Provinciale, con lettera del 22 giugno u.s., ottenuto il consenso del Consiglio, accertata la disponibilità del confratello, ha nominato P. Silvano Pinato, Superiore della Comunità religiosa di Desenzano del Garda, per il prossimo triennio e Responsabile dell’Attività educativa e degli ex allievi. P. Gaetano nella lettera indirizzata al confratello gli indica che il compito al quale è stato assegnato richiede da parte sua disponibilità all’ascolto dei confratelli della comunità, promuovendo tra loro sentimenti reciproci di accoglienza e fraternità, per promuovere la partecipazione di tutti alla vita e alle attività della Casa e poter realizzare una spiritualità di comunione, all’interno della Comunità e all’esterno con la Chiesa locale. Inoltre si darà impulso affinchè la comunità locale possa aprirsi ad accogliere, per un primo discernimento vocazionale, coloro che chiedono di fare esperienza di vita religiosa e comunitaria.

=> Leggi Tutto... | Attualità 145 letture.

Attualità: PADOVA. SEDE DELLA PROVINCIA. 3° CORSO ANNUALE DI FORMAZIONE PERMANENTE
Postato da mado il Mercoledì, 29 giugno @ 15:52:23 CEST

Anche quest’anno la provincia sant’Antonio ICN ha organizzato per il prossimo mese di settembre e ottobre il 3° Corso Annuale di Formazione Permanente che si svolgerà in due date e località diverse al fine di consentire a tutte le comunità di parteciparvi. Il primo appuntamento è previsto dal 12 al 19 Settembre ad Ischia, mentre il secondo presso Morlupo dal 17 al 22 Ottobre. Il P. Provinciale nell’annunciare l’organizzazione del corso sottolinea che come tutti sappiamo la Formazione Permanente non è solo cura o aggiornamento né risolve nessuno dei nostri problemi storici o mali endemici. Può essere però un’occasione di profonda riflessione e di fraterno incontro dove scambiarci pene e attese, gioie e dolori, come avviene tra i componenti di una famiglia che provano a volersi bene. Inoltre, durante questi giorni che trascorreremo insieme, ci sarà la possibilità per valutare altre iniziative che il Governo Provinciale intende presentare e verificare quelle già in corso in uno spirito di evangelico coinvolgimento.

=> Leggi Tutto... | Attualità 186 letture.

In libreria: SCAFFALE DI COMUNITÀ: NON PERFETTI, MA FELICI.PER UNA PROFEZIA SOSTENIBILE DELLA VITA CONSACRATA.
Postato da mado il Sabato, 11 giugno @ 15:30:53 CEST

Il Titolo è una pro-vocazione nello stile di papa Francesco, per il quale la sfida della vita consacrata oggi non è quella di una perfezione, più immaginata che incarnata, ma la testimonianza di una felicità possibile, nel paradosso della vita concreta e nei limiti di ogni umana avventura. Il libro non nasce a tavolino, ma dal confronto e dal dialogo schietto con religiose e religiosi che sono impegnati a vivere una serena e creativa re-immaginazione della vita consacrata. Il perno di questa re-immaginazione è lo sforzo di andare oltre l’idea più tradizionale di “riforma” per aprirsi a un lavoro di “riformattazione”, ossia non pensare che il meglio della vita consacrata sia nel passato alle cui forme bisognerebbe tornare. Il meglio sta nel presente accolto che apre nuove strade per il futuro, per evitare quella che, con linguaggio mediatico, si può definire il rischio della “rottamazione” della vita consacrata. Molti sono gli stimoli sui quali il libro conduce a riflettere: la costante dialettica tra il singolo e la comunità, e la “lotta spirituale” per essere fino in fondo se stessi, senza ripiegarsi su se stessi; e come può oggi porre la questione – ribadita dall’Autore – che la scelta di vita consacrata dovrebbe rimanere primaria sul ministero pastorale? Cosa significa – come viene detto nel libro – che la castità vissuta nella vita consacrata spesso rappresenta il “matrimonio” più sicuro e duraturo? E come realizzare la “de-monasticizzazione” della vita consacrata senza rischiare una ingenua “mondanizzazione” della stessa? Cosa vuol dire che la vita consacrata è più un’arte che una professione ben definita e ripetitiva; che è meno chimica e più alchimia, meno morale e più mistica, meno progetto e più obbedienza generosa alla…vita? Fratel Michael Davide, Non perfetti, ma felici. Per una profezia sostenibile della vita consacrata, Edizioni Dehoniane, Bologna 2015, pp. 136.

=> Leggi Tutto... | In libreria 126 letture.

Attualità: PADOVA. SEDE DELLA PROVINCIA. VISITA DEL P. PROVINCIALE AI CONFRATELLI IN GERMANIA, SLOVACCHIA, POLONIA E REPUBBLICA CECA
Postato da mado il Sabato, 11 giugno @ 15:17:33 CEST

Si è appena conclusa la visita di oltre una settimana che il P. Provinciale ha condotto presso le nostre comunità e stazioni missionarie-vocazionali in queste nazioni nel centro e est Europa. Gli incontri hanno avuto lo scopo di rimodulare le attività pastorali e vocazionali in quelle regioni. In Germania si sta organizzando lentamente ma con decisione la possibilità di impiantare presto una comunità autonoma. Ora i P. Stefan e Sijo vivono in due parrocchie diverse anche se nella stessa diocesi. In Slovacchia si è ottenuto dall’Arcivescovo di Kosice, Mons. Bernard Bober, la possibilità di far sviluppare l’attuale presenza come stazione missionaria-vocazionale con l’arrivo di un altro confratello previsto già per il prossimo ottobre, con lo scopo di fondare poi una comunità. In Polonia si sono prese in esame le attività vocazionali nella zona di Varsavia e si è rivisto il progetto di utilizzo della casa al fine di rendere ancora più tangibile la nostra presenza sul territorio. In Repubblica Ceca il Provinciale ha incontrato il direttivo ERA di quella nazione che in questi giorni sta organizzando la settimana di meeting per adolescenti in Croazia dove a luglio saranno coinvolti circa 130 ragazzi. In sintesi un viaggio carico di attese e speranze soprattutto per la verifica del progetto sulla casa di Varsavia dal momento che la Provincia sta finanziando la ristrutturazione delle camere nella struttura. ... segue all'interno con photogallery

=> Leggi Tutto... | Attualità 259 letture.

Attualità: PADOVA. SEDE DELLA PROVINCIA. P. ADAMO CALO’ NOMINATO COLLABORATORE PARROCCHIALE NELLA COMUNITA’ DI CIRC.NE APPIA - ROMA
Postato da mado il Lunedì, 30 maggio @ 14:55:16 CEST

Con lettera del 25 Maggio c.a., il P. Provinciale con il parere del Consiglio di Provincia, ha inserito P. Adamo Calò nella comunità di Circonvallazione Appia assegnandogli l’ufficio di Collaboratore parrocchiale nella Chiesa di sant’Antonio e Consigliere di casa. Il P. Provinciale, nella lettera invita al confratello è certo che questa nuova esperienza nel settore dell’apostolato parrocchiale, se vissuta nella logica evangelica, sarà per il confratello e le persone che gli si accosteranno, fonte di benedizione e ricchezza di doni, evidenziando, in linea con il nostro carisma rogazionista, nel rispetto dei piani pastorali diocesani, e in comunione con il Parroco, l’attenzione privilegiata ai ragazzi e ai poveri e la preghiera per le vocazioni nella Chiesa.

=> Leggi Tutto... | Attualità 222 letture.

Attualità: PADOVA. SEDE DELLA PROVINCIA. P. RENATO SPALLONE NOMINATO SUPERIORE DELEGATO DELLA COMUNITA’ DI ROMA – LA MASSIMINA
Postato da mado il Lunedì, 30 maggio @ 11:46:30 CEST

Il Superiore Provinciale, Padre Gaetano Lo Russo, con lettera del 28 Maggio u.s., preso atto della disponibilità del confratello, sulla base del consenso del Consiglio Provinciale, ha nominato P. Renato Spallone, Superiore delegato della Comunità di Roma La Massimina. Nella Lettera a lui indirizzata, il Superiore provinciale ricorda al confratello che il nuovo compito al quale è stato assegnato richiede da parte sua disponibilità all’ascolto dei confratelli della comunità, promuovendo tra loro sentimenti reciproci di accoglienza e fraternità, per promuovere la partecipazione di tutti alla vita e alle attività della Casa e poter realizzare una spiritualità di comunione, all’interno della Comunità e all’esterno con la Chiesa locale di cui vorrà rendersi disponibile previa l’intesa con l’attuale Amministratore parrocchiale.

=> Leggi Tutto... | Attualità 1106 letture.

In libreria: SCAFFALE DI COMUNITÀ: CUSTODIRE PER ESSERE CUSTODITI
Postato da mado il Giovedì, 12 maggio @ 22:50:53 CEST

Custodire per essere custoditi esprime prima di tutto la circolarità virtuosa tra il singolo religioso e il gruppo fraterno della comunità, proprio con la finalità di custodire tutta la bellezza della consacrazione religiosa. Il logo del Convegno, i cui Atti compongono questo volume, raffigura la costruzione dell’arca biblica, a significare che oggi la vita religiosa è impegnata nella costruzione di una nuova “arca” per la salvaguardia e custodia dell’umano, sempre più minacciato da molti fattori di dis-umanità. La vita fraterna in comunità, testimoniata dalla consacrazione religiosa, intende proprio presentare al mondo il volto ricomposto e riconciliato dell’essere umano. I contributi di riflessione presenti nel volume non vogliono fare della “poesia” intorno alla vita fraterna, bensì suggerire modi concreti per aiutare a purificare ogni relazione, nella chiarezza e nell’autenticità, senza maschere, offrendo se spessi per come si è realmente. Solo così la fraternità religiosa può davvero essere un’offerta di vita per gli altri. È importante, quindi, custodire le fragilità dei fratelli come luoghi che manifestano anche la nostra verità, occasioni per riprendere cammini interrotti, aperture all’azione educante di Gesù Maestro. Alla fine del volume, specialmente nel lavoro dei laboratori e nelle numerose schede vengono offerte preziose indicazioni pedagogiche di guarigione e di crescita e maturazione reciproca, che oggi sono sempre più irrinunciabili nella pastorale, nell’animazione vocazionale, e soprattutto nella formazione, sia quella iniziale sia quella permanente. Autori Vari, Custodire per essere custoditi.Bellezza della Fraternità e Percorsi di Crescita, Edizioni Il Calamo, Roma 2015, pp. 194..

=> Leggi Tutto... | In libreria 140 letture.

Le nostre Case


00 PROVINCIA Italia Centro Nord


01 Ankawa - Iraq


02 Cracovia


03 Desenzano


04 Ferrara


05 Firenze


06 Manizales - Colombia


07 Morlupo


08 Palazzo di Assisi


09 Padova


10 Roma Istituto


11 ROMA Parrocchia Circ. Appia


12 ROMA Massimina


12 ROMA Parrocchia P.zza Asti


12 San Cesareo


15  Trezzano Sul Naviglio


16 Tarragona


17 Varsavia


alt KodRed Design  
*
Web site engine code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.159 Secondi